• (+39) 3381732109
  • rosa@ilpompelmorosa.it

Alimentazione in gravidanza.

dieta e gravidanza

Alimentazione in gravidanza.

Scoprire una gravidanza è una gioia immensa, avere la consapevolezza di una nuova vita che si sta sviluppando ci rende davvero vicino al miracolo della vita.

Ora che stai per diventare mamma le tue esigenze nutrizionali sono cambiate, dovrai dare tutto quello che serve al tuo piccolo per farlo crescere sano e forte e per farlo hai bisogno di fare attenzione a cosa mangi per essere sicura di dargli davvero tutto quello di cui ha bisogno.

Premessa importante, ormai sempre più studi scientifici concordano che la nutrizione materna gioca un ruolo cruciale influenzando la fertilità , lo sviluppo del feto, la nascita, e la composizione del latte materno. Durante la finestra temporale critica che va dal concepimento fino allo svezzamento, la nutrizione della madre ha un’importanza cruciale dato che rappresenta l’unica fonte di nutrimento del figlio di conseguenza le scelte alimentari di una madre possono influenzare lo stato di salute del figlio sia nel breve che nel lungo termine.

Viene da se che se hai appena scoperto di essere in dolce attesa devi badare con molta più attenzione a quello che mangi.

MANGIARE PER DUE

MANGIARE PER DUE

REGOLA n° 1 non mangiare per due

Si è vero siete due (o magari anche più) in un solo corpo ma questo non legittima a mangiare di più ma due volte meglio! Le esigenze caloriche, per una donna sana e normopeso,  non aumentano di molto circa 150 – 200 Kcal/giorno (paragonabile ad una mela); quello che cambia realmente sono le necessità nutrizionali, in particolare si dovrà porre  attenzione all’introduzione di:

PROTEINE

le proteine sono fondamentali, e durante la gravidanza c’è un aumentata richiesta proprio per permettere una corretta crescita del bambino, se le proteine sono i mattoncini di cui siamo fatti, se abbiamo bisogno di costruire una casa nuova è inutile dire che avremo bisogno di più mattoni 😉 . Le proteine non sono tutte uguali e la qualità, soprattutto in questa fase, è assolutamente fondamentale quindi si consiglia maggiore consumo di

pesce, preferendo quello azzurro e di piccola taglia perchè oltre a rappresentare una fonte proteica rappresenta anche un’ottima fonte di omega 3 e Vitamina D, con un più basso rischio di contaminazioni da metalli pesanti.

uova fonte proteica eccezionale grazie al suo profilo amminoacidico ricco di amminoacidi essenziali, di ma che siano di galline allevate a terra, infatti le uova di galline allevate a terra hanno un profilo lipidico di maggiore qualità e vorrei ricordare che il cervello è fatto di grassi e si forma durante il primo trimestre, insomma se vuoi investire sull’intelligenza di tuo figlio mangia grassi di altissima qualità.

carne sia bianca che rossa ma sempre biologica o allevata ad erba, anche in questo caso il tipo di allevamento influenza in modo importante la qualità della carne, la carne allevata ad erba è ricca di omega 3, acido grasso essenziale con funzione antinfiammatoria non chè precursore del principale grasso che costituisce il cervello.

ACIDO FOLICO

Anche noto come vitamina B9, ha un ruolo essenziale nel corretto sviluppo del tubo neuronale del bambino, oltre ad avere un ruolo importante nel corretto sviluppo del DNA e della sue espressione, essendo una sostanza fortemente coinvolta nella metilazione del DNA e quindi dell’espressione epigenetica. Insomma sono sostanze fondamentali per la salute del nascituro nel breve e nel lungo termine.

I folati si trovano principalmente nelle verdure a foglia verde, data la sua importanza oggi si trovano anche molti alimenti fortificati con acido folico oppure vengono spesso consigliati integratori a base di questa vitamina, ma mi sembra doveroso sottolineare che studi recenti hanno dimostrato un minore assorbimento dell’acido folico di sintesi (quello degli integratori o quello utilizzato per fortificare i cibi) rispetto a quello contenuto naturalemnte negli alimenti. Quindi assicurati una buona introduzione di acido folico consumando tutti i giorni verdura con elevato contenuto di folati !!!!12-foods-rich-in-folate

CALCIO & FERRO

Durante la gravidanza questi due elementi possono essere carenti data l’aumentata richiesta da parte dell’organismo per questo motivo è utile provvedere ad un’integrazione degli stessi.

Il ferro è presente sia in alimenti di fonte vegetale che animale, ma quello di fonte vegetale è meno assorbibile per questo motivo si consiglia di associarlo alla vitamina C che ne aumenta l’assorbimento. Ad esempio quando mangi le lenticchie, alimento riccho di ferro, non dimenticare di aggiungere una spruzzata di limone.

Il calcio può essere introdotto in egual modo sia da fonti vegetali che animali, ma non bisogna dimenticarsi di introdurre anche una buona quantità di vitamina D, fondamentale per regolarizzare il metabolismo del calcio, oltre ad esplicare altre importantissime funzioni per la mamme e il nascituro, come ad esempio il potenziamento della finzione immunitaria.

Spero che questo articolo possa esserti stato d’aiuto, ma ti ricordo che sono indicazioni generiche riferite a soggetti sani. Per indicazioni personali e specifiche per le tue esigenze contatta sempre un professionista, il fai da te può essere pericoloso specie se c’è anche un’altra vita in ballo.

Se hai qualche domanda scrivimi utilizzando il modulo di contatto.

 

[contact-form-7 404 "Not Found"]

 

Dr. Rosa Bifulco

Biologa nutrizionista, iscritta all’albo dei biologi dal 2014. Ricercatrice Eco Food Fertility,membro S.I.R.U. (Società Italiana Riproduzione Umana). Laureata in Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana presso l’Università Campus Bio-Medico di Roma nel luglio del 2013, con tesi sperimentale sul morbo di Crohn in pazienti pediatrici presso l’ospedale di Santa Maria di Lisbona in Portogallo.

Invia il messaggio