Home / Articoli /

Capelli sani e forti con una dieta specifica

Capelli sani e forti con una dieta specifica

Capelli forti, sani, lucidi e resistenti sono il sogno di ogni donna. Spesso però alcuni eventi fisiologici della vita possono andare a intaccare la salute dei capelli che appaiono fragili e vanno incontro a una maggiore caduta.

Quali sono le cause principali di perdita di capelli nelle donne?

In che modo l’alimentazione può migliorare questa condizione?

 

Le cause principali sono:

  • modificazioni ormonali: la maggior parte della donne ha questo problema durante fasi di importanti cambiamenti ormonali pubertà, gravidanza e menopausa
  • carenze nutrizionali: che possono essere di vario genere in da una carenza di minerali, principalmente ferro, ad una carenza di vitamine in particolare quelle del gruppo B ma anche una carenza di macronutrienti come proteine ricce di cisteina e meteonina
  • stress: anche lo stress può essere causa di una perdita di capelli

caduta-capelli
Quindi il primo passo per provare a risolvere questo problema è capirne la causa. Per fare questo possiamo affidarci ad un dermatologo che attraverso esami specifici (ematici e non) potrà scegliere la strategia migliore. Se la causa è ormonale o una carenza nutrizionale è utile seguire una dieta specifica che associata al trattamento dermatologico può assicurare un risultato migliore e di maggiore durata, soprattutto se nutrizionista e dermatologo collaborano in equipe.

In che modo l’alimentazione può migliorare la salute del capello ?

L’alimentazione sarà specificatamente collaudata per contrastare la causa che ha portato alla perdita dei capelli, e quindi sarà personalizzata.

Vediamo pero quali sono gli alimenti che giocano un ruolo davvero importante nella salute dei capelli.

Proteine: il quantitativo di proteine nella dieta è strettamente legato alla salute dei capelli. Un basso consumo di proteine è causa di minore crescita del capello, maggiore caduta e maggiore debolezza. In particolare risulta fondamentale, per migliorare la salute del capello, incrementare il consumo di alimenti proteici ricchi di cisteina e meteonina. Questi due amminoacidi sono caratterizzati da ponti solfuro e sono i precursori della creatina, il principale componente dei capelli. La velocità di crescita dei capelli e il diametro del capello dipende in modo diretto dalla quantità di cisteina e di vitamina B6 presenti nell’organismo. Altro amminoacido fondamentale per la cura dei capelli è la lisina responsabile di dare corpo e volume ai capelli. Alimenti consigliati: yogurt senza zucchero possibilmente greco, pesce, carene magra, legumi, semi (zucca, girasole e sesamo) e uova.

Grassi: anche i grassi solo importanti per la salute del capello perché permettono la formazione del sebo, che rappresenta uno strato protettivo della cute e del cuoio capelluto. I grassi maggiorante importanti sono i precursori del colesterolo, ebbene si il colesterolo è fondamentale nel nostro organismo e svolge ruoli importantissimi è l’eccesso che porta i grandi problemi che lo rendono tristemente famoso, quindi possono essere consumati grassi saturi di elevatissima qualità, grassi polinsaturi e monoinsaturi. Un basso consumo di grassi si ripercuote sulla salute del capello andando ad intaccare lo strato corneo dell’epidermide favorendo la perdita i capelli, avete presente quelle diete “low fat”  fai da te o che trovate sui giornali ? pensateci 2 volte prima di intraprendere una dieta di questo tipo. I grassi consigliati sono burro di montagna, ghee, olio d’oliva, avocado noci e semi.

Carboidrati: una dieta ricca di carboidrati raffinati può rappresentare una causa di perdita di capelli per due motivi, primo motivo questo tipo di dieta porta ad una produzione abnorme di sebo, che non esercita più il suo effetto protettivo bensì crea disordine nella ceratinizzazione portando, a lungo termine un peggioramento della salute del capello; secondo motivo e dato dal fatto che questo tipo di dieta aumenta la glicemia e insulinemia che contribuiscono in modo diretto ad aumentare la sintesi degli androgeni. L’iperandrogenismo è tra le principali cause di alopecia. Alimenti consigliati: carboidrati integrali e a basso indice glicemico.

Vitamine: folati, sono fondamentali perché favoriscono l’ossigenazione del follicolo capillare contrastando la caduta del capelli e favorendo la crescita di nuovi capelli; vitamina B5 che favorisce la crescita dei capelli ed è responsabile del colore sano dei capelli; biotina o vitamina B7 regola la secrezione di sebo e favorisce la crescita del capello grazie alla presenza di zolfo; Niacina o vitamina PP favorisce il mantenimento della stato di salute dei capelli e purifica la pelle; Cobalamina o vitamina B12 la carenza di questa vitamina può provocare ,tra le altre cose, l’alopecia; vitamina A responsabile di dare forza e resistenza ai capelli.

Minerali: Zinco influenza in modo diretto la salute del follicolo capillare e la crescita dei capelli; Ferro la sua carenza provoca anemia quindi minore ossigenazione dei tessuti e quindi anche dei bulci capillari e di conseguenza si assiste alla caduta dei capelli; Rame minerale essenziale per una corretta cheratinizzazione del capello la sua presenza assicura forza e riparazione del capello; Selenio che come il rame entra del metabolismo della cheratina incidendo sulla salute del capello, oltre a questi precedentemente elencati anche la carenza di Calcio e Magnesio può influire in modo diretto o indiretto sulla salute del capello.

 

capelliAvere dei bei capelli o una pelle luminosa non ha solo un puro valore estetico ma sono lo specchio di una salute globale dell’organismo.

La bellezza vera è sinonimo di salute non c’entra niente con i canoni estetici dettati dall’esterno.

Fonti:

Nutrizione delle donne con problemi di perdita dei capelli durante il periodo della menopausa.

alopecia androgenetica e insulino-resistenza: sono davvero collegati?

La perdita dei capelli nelle donne.

Share this article

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *