• (+39) 3381732109
  • rosa@ilpompelmorosa.it

Involtini primavera con verdure

involtini primavera con verdure

Involtini primavera con verdure

Involtini primavera con  verdure , una ricetta che viene dall’oriente, la ricetta non è dietetica né tantomeno salutare ma che con qualche piccolo accorgimento può essere trasformata in un pasto perfetto per che ha voglia di qualcosa di nuovo senza rinunciare alla linea…. e poi sono coloratissimi e molto molti invitanti…

INGREDIENTI PER 4 INVOLTINI

  • 4 fogli per involtini primavera (li trovate praticamente in tutti i supermercati, nel reparto orientale)
  • 2 zucchine tagliate à la julienne
  • 2 carote tagliate à la julienne
  • salsa di soia
  • aglio
  • olio evo

PREPARAZIONE

Tritare l’aglio e metterlo in padella con un filo d’olio, aggiungere le verdure e farle cuocere a fuoco vivo, non lasciatele troppo tempo, in modo tale da non farle perdere troppo la consistenza.

A cottura ultimata aggiungere la salsa di soia, regolatevi in base ai vostri gusti, fate sfumare un po’ e poi spegnete il fuoco.

Idratate i fogli di pasta di riso in acqua bollente, e stendeteli su un piano asciutto, notte al centro le verdure cotte in precedenza e chiudete seguendo le istruzioni riportate sulla confezione dei figli di riso (in questa fase dovete essere molto rapidi perché i fogli di riso si asciugano in fretta e quando son asciutti si rompono tutti).

eeeeh….. voilà il vostro piatto è pronto!!!

Consigli

Potete utilizzare anche altri tipi di verdure, quelle che vi consiglio sono:

  • verza
  • germogli di soia
  • sedano
  • porri
  • funghi champignon (che potete mettere anche crudi)
  • radicchio
  • cavolo rosso
  • peperoni

Insomma lasciatevi ispirare dai vostri gusti e dalle stagioni, io ho semplicemente usato le prime che ho trovato a casa 🙂

 

 

Dr. Rosa Bifulco

Biologa nutrizionista, iscritta all’albo dei biologi dal 2014. Ricercatrice Eco Food Fertility,membro S.I.R.U. (Società Italiana Riproduzione Umana). Laureata in Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana presso l’Università Campus Bio-Medico di Roma nel luglio del 2013, con tesi sperimentale sul morbo di Crohn in pazienti pediatrici presso l’ospedale di Santa Maria di Lisbona in Portogallo.

Invia il messaggio

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.