• (+39) 3381732109
  • rosa@ilpompelmorosa.it

Dieta e ciclo

CICLO E DIETA

Dieta e ciclo

come la dieta può aiutarti a supportare al meglio il ciclo e a ridurre gli effetti della sindrome premestruale 

Per la maggior parte delle donne i giorni del ciclo mestruale sono difficili.

Sono spesso caratterizzati da dolore addominale, alterazione del ritmo intestinale, irritabilità, aumento della ritenzione idrica ecc. una situazione che viene riassunta in sindrome premestruale (SPM).

La SPM potrebbe essere resa maggiormente tollerabile anche attraverso la dieta.

In che modo?

Sostenendo le varie fasi del ciclo attraverso alimenti che favoriscono le differenti fasi riducendo i vari fastidi.

Il ciclo mestruale , ha una durata media di 28 gg e può essere suddiviso i 4 fasi principali:

1° – 5° giorno: mestruazioni

In questa fase si ha un’importante perdita di sangue e quindi di ferro, può essere di grande aiuto consumare cibi ricchi in ferro come carne, pesce ma anche legumi e broccoli accompagnati da una fonte di vitamina C che rende maggiormente assorbibile il ferro.

Il sonno potrebbe essere un po’ disturbato, dovuto sia all’innalzamento della temperatura corporea sia dal repentino cambiamento ormonale. Una tisana alla valeriana o alla melissa possono aiutare.

1°-13° giorno: fase follicolare

In questa fase si ha la selezione e la maturazione del follicolo principale,  che dovrà essere fecondato. Questa è una fase diretta quasi esclusivamente dagli estrogeni, uno dei principali ormoni femminili.

 Questa fase è fondamentale affiche si abbia una corretta ovulazione (e un più facile concepimento).

Per supportare questa fase è utile consumare cibi con una buona componente di grassi buoni come avocado, olio d’oliva,  burro ghee/chiarificato, frutta secca e semi, ma anche alimenti che contengono colesterolo, principale precursore di tutti gli ormoni sessuali, tra cui anche gli estrogeni, quindi utilissimo il consumo di molluschi e crostacei.

Nel caso in cui il ciclo sia eccessivamente lungo (più di 35 gg) o  doloroso  può essere utile consumare cibi contenenti fitoestrogeni, come avena, semi di lino e soia

Giorno 14: ovulazione

Il follicolo arriva a maturazione completa ed è pronto per essere fecondato. Si scinde dalla parte esterna, che va a costituire il corpo luteo. essenzialmente una ghiandola “temporanea” che produce progesterone.

Nessun consiglio dietetico specifico.

15°- 28° gg fase luteale

Fase in cui l’ormone principale è il progesterone, prodotto principalmente dal corpo luteo.

L’organismo in questa fase cerca di prepararsi ad una possibile gravidanza, si ha quindi un’aumentata richiesta energetica ed una maggiore pulsione verso il cibo.

Per questo motivo in questa fase si ha più fame, per poterla tenere sotto controllo, può essere estremamente utile un aumentato consumo di proteine e fibre  ed un equilibrato consumo di grassi evitando dolci e zuccheri. In questo modo sarà possibile controllare maggiormente la fame, dando al corpo quello di cui necessita!

CICLO E DIETA
CICLO E DIETA

Non sempre questi conigli generici possono essere risolutivi, in casi specifici, come donne affette da endometriosi, la dolorabilità durante le varie fasi del ciclo è dovuta alla patologia e in questi casi è necessaria una dieta specifica e un percorso medico.

Dr. Rosa Bifulco

Biologa nutrizionista, iscritta all’albo dei biologi dal 2014. Ricercatrice Eco Food Fertility,membro S.I.R.U. (Società Italiana Riproduzione Umana). Laureata in Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana presso l’Università Campus Bio-Medico di Roma nel luglio del 2013, con tesi sperimentale sul morbo di Crohn in pazienti pediatrici presso l’ospedale di Santa Maria di Lisbona in Portogallo.

Invia il messaggio

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.