• (+39) 3381732109
  • rosa@ilpompelmorosa.it

Effetto yo yo

yoyoeffect

Effetto yo yo

Quante volte hai iniziato una dieta, raggiunto il risultato, per poi abbandonarla e riprendere i tuoi chili ?

Quante volte questo ti ha destabilizzato emotivamente facendoti perdere sempre più fiducia?

L’effetto yoyo, questo andare sù e giù con il peso, oltre ad avere un effetto psicologico molto importante, ha anche un effetto metabolico non positivo.

Infatti quando si perde peso velocemente e con restrizioni caloriche non controllate, tipiche del #faidate , si instaura un circolo vizioso caratterizzato da perdita di peso generalizzata,perdendo cioè sia massa grassa che massa magra. Quando poi si interrompe la dieta e si ritorna a mangiare come prima, non si tiene in considerazione che la perdita di massa magra, e quindi di muscolo, ha inciso sulla diminuzione del metabolismo basale, cioè della quota calorica consumata quotidianamente che si è notevolmente ridotta.

Questo spiega perché, pur mangiando come prima, si riprende velocemente massa grassa aumentando la probabilità di blocco o rallentamento del metabolismo.

 

Aver avuto più esperienze di questo tipo, incide fortemente sulla composizione corporea, sul metabolismo basale, sul consumo calorico giornaliero e sulla propria autostima.

circolo vizioso effetto yoyo

circolo vizioso effetto yoyo

In che modo porre rimedio a tutto questo ? 

Iniziando un percorso dietetico che permetta un mantenimento della massa muscolare, e in caso sia necessario un incremento della stessa per rimediare ai danni fatti con diete precedenti. Per fare questo bisogna affidarsi ad un professionista che, oltre ad conoscere percorsi dietetici volti proprio al miglioramento della composizione corporea, abbia anche la possibilità di monitorare costantemente ogni piccolo progresso, attraverso strumenti specifici come la BIA, la Plicometria e l’Antropometria, perché il solo monitoraggio del peso, potrebbe risultare incompleto e forviante.

Effetti delle diete fai da te ripetute nel tempo

Effetti delle diete fai da te ripetute nel tempo

Percorsi nutrizionali consigliati

In alcuni casi, come detto prima, potrebbe essersi instaurata una condizione di modificazione della composizione corporea con forte decremento della massa muscolare, in questi casi può essere utile adottare protocolli dietetici specifici come:

Dieta oloproteica, digiuno intermittente, dieta chetogenica o altri approcci che permettano l’instaurarsi di processi tipici del digiuno utili per il reset metabolico.

Questi percorsi nutrizionali tra cui l’autofagia, permettono:

  • eliminazione di cellule e sistemi cellulari poco efficienti che vengono rimpiazzati con cellule nuove ed efficienti.
  • Quantità adeguata di proteine che permettono di ristabilire la massa muscolare incidendo positivamente sul metabolismo basale.

 

Tali percorsi sono estremamente complessi e faticosi, ma particolarmente indicati in soggetti che manifestano difficoltà nella perdita di peso, per questo motivo, devono essere seguiti ESCLUSIVAMENTE da un professionista del settore.

Dr. Rosa Bifulco

Biologa nutrizionista, iscritta all’albo dei biologi dal 2014. Ricercatrice Eco Food Fertility,membro S.I.R.U. (Società Italiana Riproduzione Umana). Laureata in Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana presso l’Università Campus Bio-Medico di Roma nel luglio del 2013, con tesi sperimentale sul morbo di Crohn in pazienti pediatrici presso l’ospedale di Santa Maria di Lisbona in Portogallo.

Invia il messaggio