Home / Articoli /

Riconoscere il pesce fresco

pesce-azzurro

Riconoscere il pesce fresco

Il pesce è un alimento salutare ricco di proteine nobili sali minerali, vitamine

In particolare la vitamina A, fondamentale soprattutto durante la crescita, le vitamine del gruppo B, che influenzano il metabolismo energetico, vitamina E, essenziale per la salute e la bellezza della pelle e dei tessuti i genere, infine alcune specie, come il salmone, sono anche ricchissime di vitamina D , importante per la salute delle ossa e per il sistema immunitario.

I sali minerali maggiormente presenti nei pesci sono fosforo, calcio, potassio, fluoro, zinco, ferro magnesio e selenio.Ovviamente ogni specie ha caratteristiche proprie, sia organolettiche che nutrizionali, quindi è consigliato variare spesso il tipo di pesce che si consuma, cercando di utilizzare sempre metodi di cottura salutari che non alterino troppo le proprietà nutrizionali.

Il metodo di cottura maggiormente indicato è al vapore, perché lascia le proprietà nutrizionali quasi inalterate, ma possono essere cotti anche al forno, all’acqua pazza o al sale, bisogna invece cercare di limitare cotture alla brace e fritture perché sono metodi di cottura poco salutari e che vanno ad alterare maggiormente le proprietà nutrizionali.

Per valutare se il pesce è fresco, bisogna farsi guidare dai nostri sensi:

Olfatto:

il pesce deve essere in assenza di odori, ad eccezione di un leggero sapore di mare, qualunque altro tipo di odore è indice di putrefazione a carico della flora batterica presente sul pesce, più sarà intensa la “puzza di pesce” più avanzato sarà lo stato di putrefazione.

Vista:

l’occhio del pesce deve essere lucido, prominente verso l’esterno, e trasparente; quindi diffidate dei pesci senza testa.

le branchie devono essere di un colore rosso vivo e umide

le squame, devono essere iridescenti, lucide, e metalliche.

Tatto: 

il pesce deve essere sodo, compatto e le squame devono restare ben attaccate al corpo.

Le linee giuda nutrizionali consigliano di mangiare pesce almeno due volte alla settimana, a patto che sia fresco.

Spero che queste indicazioni possano tornarvi utili.

Share this article

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *